Non è difficile innamorarsi di Ischia, un’isola che conta ogni anno migliaia di turisti sulle sue coste e nei suoi centri benessere.

Quest’isola campana, infatti, è piena di attrattive turistiche. Proviamo dunque, a costruire una mini guida per il viaggiatore curioso.

Tra le meraviglie di Ischia c’è sicuramente il Monte Epomeo. Si tratta del punto più alto dell’isola (787 metri) e la sua cima offre panorami mozzafiato. Il Monte Epomeo è anche avvolto da un’aura mistica per la presenza dell’eremo di San Nicola, un tempo abitato da frati. La vetta è raggiungibile da località Fontana, una strada ripida ma di facile percorrenza.

Nella splendida baia di Cetara troviamo poi I giardini termali di Poseidon, un parco composto da 20 piscine termali (tre delle quali coperte), spiaggia privata, sauna, ristoranti e molto altro ancora.

A Panza, una frazione di Ischia Forio, troviamo la Baia di Sorgeto che permette di immergersi nelle acque termali che sgorgano direttamente in mare. Gli ischitani sono frequentatori abituali di questo luogo raggiungibile attraverso duecento scalini.

I giardini La Mortella sono un bellissimo parco botanico che conserva più di 184 specie differenti di piante. I giardini, particolarmente curati e attrezzati con sentieri didattici, consentono di apprendere curiosità e caratteristiche delle varietà custodite. Il clima mite dell’Isola è naturalmente favorevole alla prosperità delle piante.

La spiaggia più famosa dell’intera isola per la sua posizione è quella di Citara. Sempre soleggiata e con la sua sabbia dorata a grani grossi, la spiaggia di Citara è un paradiso di relax.

Il simbolo di Ischia è poi il suo Castello aragonese, a picco sul mare e intriso di storia e leggende. Per la visita al castello si accede attraverso la galleria che venne fatta scavare nella roccia da Alfonso I d’Aragona. Il castello ospita spesso eventi e manifestazioni culturali.

Il luogo più pittoresco dell’isola è Sant’Angelo: Abitato prettamente da pescatori, sull’isolotto di Sant’Angelo si entra in contatto con la tradizione e la cultura più antica di Ischia.  L’isolotto è collegato all’isola da un istmo lungo circa 120 metri.

In realtà ogni punto di Ischia è interessante; i suoi scogli sembrano bizzarri scherzi della natura per le sue forme particolari, le sue case di pietra ci parlano di una perfetta convivenza dell’uomo con l’ambiente.

Ischia vanta anche una sua forte tradizione gastronomica e tanti localini suggestivi per assaporarne i sapori…

Insomma, è veramente difficile non innamorarsi di tutti i tesori di quest’isola del Golfo di Napoli!

 

About the Author

Related Posts

Dino Park, il Parco dei Dinosauri, si trova a San Lorenzello, nel Sannio beneventano e precisamente...

C’è un alone di magia che circonda ogni Faro e quello che domina il Golfo di Pozzuoli da Capo Miseno...

A pochi passi dalla splendida Paestum, inserita all’interno del Parco Nazionale del Cilento e...

Leave a Reply