Vacanza ideale per famiglie alla scoperta di habitat naturali e tradizioni contadine del Vallo di Diano

I turisti che ogni anno visitano il Vallo di Diano non solo provano l’emozione di tuffarsi nel passato, entrando in contatto con la storia, le tradizioni, la cultura, l’artigianato e i prodotti tipici del luogo, ma anche quella di visitare preziosi habitat naturali di notevole interesse come il Parco Nazionale del Cilento e la valle delle orchidee spontanee di Sassano.

Il Vallo è ricco di antichi sentieri e borghi, fra questi ricordiamo il famoso il Centro storico di Teggiano, conosciuta anche come la città museo. Fra le altre risorse turistiche importanti da visitare ci sono la Certosa di San Lorenzo, una delle più grandi d’Europa con un parco immenso e una struttura colma di tanti luoghi da scoprire, il complesso speleologico conosciuto come le Grotte dell’Angelo a Pertosa, e la Casa-museo di Joe Petrosino.

Il Vallo di Diano, nato da un antico lago, ha ottenuto due importanti riconoscimenti. Il primo nel 1997, quando è stato incluso nella prestigiosa rete delle Riserve della biosfera del Mab-Unesco, che su tutto il pianeta conta circa 350 aree protette, utili a tutelare le biodiversità. Il secondo è arrivato nel 1998 con il suo inserimento nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

About the Author

Related Posts

Dino Park, il Parco dei Dinosauri, si trova a San Lorenzello, nel Sannio beneventano e precisamente...

C’è un alone di magia che circonda ogni Faro e quello che domina il Golfo di Pozzuoli da Capo Miseno...

A pochi passi dalla splendida Paestum, inserita all’interno del Parco Nazionale del Cilento e...

Leave a Reply