La Campania è un territorio ricchissimo di Oasi e Riserve Naturali, tutte caratterizzate da peculiarità uniche nel loro genere.

L’Oasi WWF di Persano è una di queste: si trova all’interno di un Sito d’Importanza Comunitaria, facente parte dei comuni di Campagna e Serre, entrambi in provincia di Salerno.  E’ inoltre una Zona di protezione Speciale.

L’area si estende per circa 110 ettari ed è conosciuta soprattutto per la presenza della lontra, splendido e raro mammifero terrestre a rischio in Italia. Per questo l’Oasi WWF di Persano è meglio conosciuta anche come Oasi della Lontra.

La Lontra è infatti un piccolo mammifero che vive, all’interno dell’Oasi, nelle acque del fiume Sele che, con i vicini affluenti, ospita proprio una delle popolazioni più importanti di questa specie.

L’Oasi WWF di Persano, riconosciuta ai sensi della Convenzione di Ramsar quale Area Umida di Importanza internazionale, si trova infatti nella parte alta della Piana del Sele, al vertice interno della pianura che a forma di ventaglio si apre verso mare fra i Monti Picentini e i Monti Alburni.

Una posizione invidiabile dal punto di vista territoriale, che ha favorito nel tempo la diffusione di una flora e una fauna diversificata e ben integrata con l’ambiente circostante.

All’interno dell’Oasi e nei suoi immediati dintorni si può infatti apprezzare un gran numero di ambienti erbacei, arborei ed arbustivi che sono alla base della grande biodiversità che caratterizza l’area.

L’Oasi puo’ essere divisa in tre ambienti diversi: il lago, i canneti e il bosco igrofilo.

Nel lago sono presenti diverse piante acquatiche come la Lingua d’acqua, il Millefoglie d’acqua, il e il Ceratofillo, fondamentali per l’alimentazione degli uccelli acquatici vegetariani che si trovano nell’Oasi, come la Folaga e le anatre tuffatrici.

I canneti sono molto abbondanti e sono costituiti in prevalenza dalla Cannuccia palustre.

Il bosco igrofilo infine, è uno dei più importanti d’Italia: qui si trovano il Pioppo nero, l’Ontano nero, il Salice bianco, il Salice rosso e ben tredici specie di orchidea.

Per quanto riguarda la fauna invece, essendo un’area umida, l’Oasi di Persano è l’habitat ideale per le specie acquatiche e di canneto: moriglioni e morette tabaccate, germani reali e alzavole, fischioni, codoni, marzaiole, folaghe e mestoloni. Tutte tipologie di uccelli dunque che qui trovano modo di nidificare e svernare.

Sono presenti nell’area anche il cormorano, gli aironi, le nitticore e le sgarze, ma anche diverse specie di rapaci come il falco pecchiaiolo, il nibbio bruno, il nibbio reale, il falco pescatore.

Tra gli anfibi si possono invece trovare il tritone crestato italiano, il rospo comune, la raganella italiana e la rana verde.

La lontra di Persano La regina dell’Oasi WWF di Persano: la lontra…

About the Author

Related Posts

Dino Park, il Parco dei Dinosauri, si trova a San Lorenzello, nel Sannio beneventano e precisamente...

C’è un alone di magia che circonda ogni Faro e quello che domina il Golfo di Pozzuoli da Capo Miseno...

A pochi passi dalla splendida Paestum, inserita all’interno del Parco Nazionale del Cilento e...

Leave a Reply