La Chiesa della SS.Pietà, a Teggiano è un ex convento, sorto nei primi anni del ‘300 per le monache benedettine. Nel 1474 fu poi trasformato in convento dei frati Minori Osservanti di San Francesco. La quattrocentesca porta della Chiesa è un capolavoro di arte lignea rinascimentale che, per il suo valore, è stata collocata all’interno. La commissione degli arredi e delle opere si deve principalmente ad Antonello Sanseverino, Principe di Salerno e Signore di Diano. Nell’abside, su un palco, è collocato il gruppo statuario ligneo del “Compianto sul Cristo morto” o “Pietà”, realizzato nel 1510-1512 da Giovanni da Nola, uno dei maggiori scultori napoletani.

Santissima Pietà a Teggiano

 

 

 

 

 

 

 

“Compiantosul Cristo morto” –Giovanni da Nola (1510-’12)

Si tratta di un gruppo di sei statue lignee policrome, a grandezza naturale, raccolte intorno al Cristo privo di vita. Quest’opera fu l’omaggio estremo ad Antonello Sanseverino e suo figlio Roberto, morto giovanissimo. La chiesa, unica struttura teggianese che presenti elementi gotici, è ricca di opere d’arte.

About the Author

Related Posts

La Chiesa di S. Maria della Misericordia a Pignataro Maggiore fu costruita nel 1757. I lavori...

Non tutti sanno della profonda vocazione artistica di Rione Sanità: molti conoscono questo...

La Basilica della Madonna delle Grazie a Benevento fu iniziata nel 1839, anche se la costruzione...

Leave a Reply