Padula potrebbe essere una meta perfetta per chiunque abbia voglia di trascorrere un fine settimana all’insegna del relax e del buon mangiare, e magari approfittare per passeggiare all’interno della splendida Certosa di San Lorenzo che con i suoi quasi 52000 metri quadrati di superficie è uno dei monumenti più grandi del Sud Italia.

Un luogo incantevole dove potersi fermare e gustare a pranzo i prodotti locali.

Gli antipasti sono sempre abbondanti, perché sono tante le specialità del posto, le freselle con il caciocavallo pomodori e olive, i vari formaggi come le mozzarelle, le ricotte il pecorino, e poi la famosa soppressata, che ha una stagionatura di almeno un mese e mezzo, è affumicata a legna e conservata in prodottitipici4vasetti di olio extravergine, ovviamente della zona. E poi i ravioli di ricotta con sugo di braciola, i “fusilli strascinatial sugo, la pasta è rigorosamente fatta a mano, e poi i piatti a base di carne di cinghiale. La famosa  “ciambotta” cilentana, a base di peperoni, melanzane, “friggitelli” e patate. Le  minestre di stagione, come quella fatta con le foglie e i fiori di zucchine e le patate.

Si devono assolutamente assaggiare i dolci tipici come le crostate di fichi e noce e i panzerotti di ricotta e cioccolato fritti sul momento e poi ovviamente la frutta fresca e succosa.

Il pane di Padula è uno dei prodotti principali del posto, prodotto con una miscela di grano duro e tenero; una della caratteristiche di questo pane è che mantiene in suo gusto anche per più di 15 giorni.

About the Author

Related Posts

La costiera amalfitana è un luogo unico nel suo genere, per il paesaggio incantevole e per la sua...

Le zeppole sono un dolce tipico dell’Italia meridionale. Si tratta di deliziose frittelle ripiene...

La dieta mediterranea è ormai conosciuta e rinomata in tutto il mondo, oltre che essere presa a...

Leave a Reply