Il Tartufo di Bagnoli Irpino è una prelibata delizia che soddisfa naso e palato.

In Campania sono presenti numerose specie di tartufi, tra i quali il più diffuso e famoso è il Tartufo nero ordinario o “Tartufo di Bagnoli Irpino”, dal nome del comune irpino ove da secoli si è andata sviluppata una vera e propria cultura intorno a tale risorsa. Il tartufo in Campania trova infatti il suo habitat naturale più favorevole nell’area montana del Termino Cervialto, dei Picentini, fra le province di Avellino e Salerno, ma anche sui monti che circondano il Vallo di Diano, sul Partenio, sul Faito. Più recentemente altre aree di raccolta sono state individuate nell’Alto Casertano e nel Beneventano.

Il tartufo è un fungo ipogeo, ovvero che nasce sottoterra in maniera spontanea nei pressi di radici di piante e arbusto. In modo particolare pioppi, tigli, querce situati quasi sempre in terreni argillosi e collinari.

Per la raccolta e la degustazione del tartufo nero, è necessario conoscere alcuni aspetti:

Il tartufo nero si può trovare durante tutto l’anno, ma la raccolta nell’area di Bagnoli Irpino è consentita dal primo ottobre al 31 gennaio. La ricerca deve avvenire con l’ausilio di un cane (tra le razze più “esperte” il Lagotto e il Cocker Spaniel) e la raccolta va fatta a mano.

Il tartufo si conserva per circa 12 giorni dopo la raccolta, ma per preservare le sue caratteristiche deve restare in un luogo fresco e asciutto ed è consigliabile avvolgerlo in un panno di stoffa oppure in della carta assorbente.

Per pulire un tarfufo si utilizza uno spazzolino, ma è possibile rimuovere la terra residua utilizzando un panno umido, evitando però l’acqua corrente.

Ma quali sono i modi migliori per gustare al meglio il tartufo nero di Bagnoli? La maniera più diffusa per consumarlo è affettarlo a crudo sui primi piatti, carni bianche, uova, spolverizzarlo su formaggi freschi come la ricotta, oppure adoperarlo per ottenere creme e olii aromatici.

About the Author

Related Posts

La costiera amalfitana è un luogo unico nel suo genere, per il paesaggio incantevole e per la sua...

Le zeppole sono un dolce tipico dell’Italia meridionale. Si tratta di deliziose frittelle ripiene...

La dieta mediterranea è ormai conosciuta e rinomata in tutto il mondo, oltre che essere presa a...

Leave a Reply