Le amarene (delizie dei colli di San Pietro) vengono fatte appassire sotto il caldo sole campano …

…E poi impiegate nella preparazione di dolci ghiottonerie

Nella zona dei Colli di San Pietro, nella Penisola Sorrentina, le amarene crescono rigogliose; vengono coltivate localmente ed in territori marginali.

Dev’essere nata dall’intento di conservare le amarene più a lungo, l’idea di sottoporle ad un trattamento simile a quello impiegato per la preparazione delle conserve di pomodoro. Una volta triturati, infatti, i pomodori venivano posti su piatti molto larghi e lasciati asciugare al sole mescolandoli frequentemente, per poi essere confezionati in bottiglie o barattoli all’interno dei quali si mantenevano molto a lungo.

La tecnica venne adattata con successo anche alle amarene che sono, infatti, diventate un prodotto particolarmente rappresentativo della zona. Le amarene così conservate possono essere utilizzate nella preparazione di dolci e biscotti, mentre lo sciroppo addizionato con succo di limone, è ottimo per confezionare bevande fresche. Prima di conservarle, le amarene si privano del nocciolo e le si pone in recipienti insieme ad abbondante zucchero. I recipienti vengono esposti al sole per alcuni giorni finché le amarene, rigirate più volte al giorno, non essiccano completamente; solo allora si possono conservare, in barattoli chiusi ermeticamente, ed essere utilizzate all’occorrenza.

Le Amarene Appassite dei Colli di San Pietro preparate secondo la ricetta mutuata dalla preparazione della conserva di pomodoro sono state dichiarate Prodotto Alimentare Tradizionale Italiano, comprovando lo stretto legame che incorre tra il frutto, la tecnica con cui viene trattato ed il territorio in cui viene coltivato.

About the Author

Related Posts

La costiera amalfitana è un luogo unico nel suo genere, per il paesaggio incantevole e per la sua...

Le zeppole sono un dolce tipico dell’Italia meridionale. Si tratta di deliziose frittelle ripiene...

La dieta mediterranea è ormai conosciuta e rinomata in tutto il mondo, oltre che essere presa a...

Leave a Reply